Ultime notizie
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Progetto autismo è un contenitore di informazioni utili per l'autismo.
Informazioni, materiale educativo e didattico.
Facciamo presente che non siamo un'associazione, né, purtroppo, possiamo fornire lavoro.
Ma certamente troverete qui notizie verificate e certe e tanti spunti per i nostri figli. Dio vi benedica.

zac-browser.pngIl software è completamente gratuito ma non è ancora disponibile in versione italiana


Vi ricordate di Kaspar, il robot nato per aiutare i bambini autistici ad uscire dal loro isolamento? Bene, oggi questi bambini hanno un altro nuovo amico: si chiama Zac, una sigla che sta per Zone for Autistic Children, ed è un browser per computer studiato e realizzato appositamente per bimbi autistici. 
Zac browser è realizzato in modo tale da semplificare la navigazione grazie all'utilizzo di icone intuitive e concepite in modo tale da riuscire a catturare e mantenere l'attenzione del bambino. I contenuti sono inoltre filtrati sia in base al livello di difficoltà tramite il "parental control" che garantisce che questi siano consoni all'infanzia.
Zac browser è un prodotto gratuito ideale non solo per i genitori ma anche per i terapisti comportamentali e per le scuole, contiene infatti, al di la dei giochi, anche software didattici, attività educative, musica e tanto altro, il tutto fruibile a pieno schermo.
zac_browser_education.jpeg
ZAC Browser è compatibile con Windows Vista, XP, 2000, ME, 98, fornisce anche una versione che non ha bisogno di installazione ed è utilizzabile anche utilizzando il telecomando in dotazione con la consolle per videogiochi Nintendo Wii.

All'interno del sito zacbrowser.com è possibile verificare i requisiti minimi necessari per il download, naturalmente scaricare il software e, in caso di dubbio, ricevere assistenza e consigli tramite il forum (in inglese e francese) per genitori e insegnanti.

L'unica pecca per noi di Zac browser è che non è ancora disponibile una versione italiana e tutti i contenuti puntano a siti in lingua Inglese.

© http://www.disabili.com - 29 dicembre 2010